Che cos’è il Betting Exchange

LA RIVOLUZIONE DELLE SCOMMESSE ONLINE: ECCO IL BETTING EXCHANGE

Prima di capire come funziona il Betting Exchange, è necessario dare una definizione a questa pratica riguardante il mondo delle scommesse online, resa legale in Italia solo recentemente (precisamente nell’aprile 2014).

Il betting exchange, denominato anche P2P (peer to peer) è un mercato delle scommesse in cui l’utente ha la possibilità sia di acquistare le quote offerte da altri utenti, sia di vendere le proprie quote ad altri utilizzatori.

Si tratta, quindi, di un mercato in cui l’oggetto di scambio sono le scommesse stesse. Rispetto ad un tradizionale bookmaker, il betting exchange rappresenta una grande innovazione nel mondo delle scommesse online, perchè gli utenti non scommettono più contro un sito, ma contro altri utenti. Inoltre, se con i bookmaker il valore delle quote viene stabilito dal sito stesso, nel caso del betting exchange le quote di mercato sono stabilite dagli scommettitori, e pertanto esse sono mediamente più alte rispetto a quelle di un tradizionale sito di scommesse.

Inoltre, è necessario puntualizzare che le quote variano anche in base alle somme di denaro che vengono movimentate dagli utenti. Se vuoi pruoi prendere altre info importanti qui: bonusbetting

LE COMMISSIONI DEL BETTING EXCHANGE

Quali sono le commissioni previste nel betting exchange? Esse solitamente variano tra i 2% ed il 5% sulle vincite della scommessa. Tra i fattori che determinano il variare della percentuale della commissione meritano particolare considerazione:
– il sito che gli utilizzatori scelgono per scommettere;
– la somma di denaro che viene scommessa;
– la tipologia di scommessa;
– infine, un altro fattore che incide molto nella determinazione della commissione è il grado di anzianità del conto di gioco dell’utente.
Ovviamente, le commissioni sono sono relative al servizio di intermediazione che il sito di Betting Exchange offre agli scommettitori online.
Per capire il funzionamento di questa pratica esistono due termini di cui è assolutamente necessario comprendere il significato: Lay e Back.
Il primo termine riguarda la possibilità di vendere una scommessa ad una certa quota e con una puntata già prestabilita. Il secondo, invece, fa riferimento all’opportunità di acquistare una scommessa ad una certa quota e con un rischio massimo ben definito.
Ora che abbiamo spiegato cosa sia il betting exchange e quali siano le commissioni ad esso riferite, la domanda che ci poniamo è la seguente: quali sono i vantaggi del betting exchange? Andiamo a scoprirli insieme nel prossimo paragrafo!

I VANTAGGI DEL BETTING EXCHANGE: QUOTE PIù ALTE E COMMISSIONI RAGIONEVOLI

Per gli utenti che amano scommettere online, il betting exchange offre una vasta gamma di vantaggi. Fra i principali benefici di questa pratica, sono meritevoli di considerazione:
– la possibilità di trarre profitto dalla rivendita di una scommessa acquistata precedentemente per una somma di denaro più bassa;
– l’opportunità di guadagnare grandi quantità di denaro utilizzando le scommesse in diretta (chiamate anche live betting o in-play), grazie al fatto che la domanda di quote si evolve in tempo reale e comporta la movimentazione di ingenti somme di denaro;
– quote mediamente più alte rispetto ad un tradizionale bookmaker, grazie alle quali le vincite di uno scommettitore sono potenzialmente più alte;
– commissioni ragionevoli per il servizio di intermediazione tra scommettitori, che non vengono applicate sulle quote delle scommesse, ma sulle somme di denaro che vengono vinte;
– infine, l’ultimo vantaggio per ordine, ma primo per importanza, consiste nel fatto che attraverso il betting exchange uno scommettitore ha la possibilità di agire assumendo le vesti di un bookmaker, decidendo la quota della scommessa e confrontandosi con uno scommettitore online di cui non conoscerà mai l’identità.

IL BETTING EXCHANGE IN ITALIA: I PARAMETRI DA RISPETTARE

In Italia la pratica del betting exchange è perfettamente legale e viene disciplinata dal decreto legislativo 47 del 18 marzo 2013, che è conosciuto come decreto legge sui sistemi di gioco diretti tra giocatori ed in base al quale vengono determinati i parametri principali che gli scommettitori online devono rispettare, fra cui:
– l’impossibilità di giocare scommesse multiple o di elaborare sistemi;
– una puntata minima di 2 euro;
– una vincita massima di 10.000 euro;
– infine, una commissione massima sulla vincita pari al 10% della stessa.
Il betting exchange, che costituisce una delle pratiche più innovative delle scommesse online, è molto popolare anche all’estero.

Che cos’è il Betting Exchange

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *