Le preghiere : cosa sono le novene

La preghiera è la più alta forma di comunicazione tra il devoto e Dio, Gesù, i Santi o l’Altissima Vergina Maria. È una pratica antichissima e la più importante espressione di fede e di culto.

La preghiera, per comunicare con Dio

Pregare è un gesto di sottomissione totale verso Dio, Gesù, i Santi o la Madonna.

Tramite la preghiera, il fedele ringrazia per la forza spirituale concessagli da Dio, chiede il supporto emotivo e psicologico, si affida totalmente a Dio, mettendosi nelle Sue mani ed accettando la Sua volontà, con la consapevolezza che ciò che Lui fa è la cosa giusta.

Le preghiere sono, solitamente, preconfezionate, da recitare in modo preciso, perché ogni preghiera ha uno scopo, una finalità e va accuratamente scelta in base a quello che si sente il bisogno di comunicare a Dio.

La preghiera, per il fedele, è un rito giornaliero, che funge da saluto, da resa di grazia e da ringraziamento quotidiano.

Un pensiero devoto e delicato a Dio, per ritagliarsi uno spazio comunicativo spirituale nella propria giornata, e non dimenticarsi mai, nemmeno per un singolo giorno, che Lui è accanto e veglia sui Suoi fedeli e devoti servi.

Cos’è la novena

La novena è una particolare forma di preghiera, che si dedica ad un Santo o alla Vergine Maria.

Con la novena, il fedele vuole attirare la benevolenza di un Santo su uno specifico tormento, di cui Lui è a profonda conoscenza, per le Sue esperienze di vita terrena.

Per esempio, Santa Teresa, a causa del suo martirio e della sua devozione ai bambini, quando era viva, è considerata la protettrice delle anime pure, dei più piccoli, di tutti gli ingenui ed i candidi di cuore.

A Lei ci si rivolge per chiedere intercessione, grazia, felicità per i propri figlioli, nipotini, per tutti i più piccoli o per le persone incapaci di intendere e volere, dall’anima pura e bianca.

La recita della novena consiste nel recitare la preghiera al Santo per nove giorni di seguito, ogni volta con la stessa intensità.

È un rito che dimostra incrollabile fede, costanza nella devozione e nell’ammirazione, credenza incondizionata verso la benevolenza del Santo.

Al termine della preghiera della novena, solitamente si fa un atto di penitenza, impegnandosi nella recita del Santo Rosario o ripetendo, più volte, una preghiera classica, scelta tra le più importanti della letteratura religiosa cattolica: il Padre Nostro, l’Ave Maria o il Credo.

La novena per chiedere una grazia

La preghiera organizzata in novena, ossia ripetuta per nove giorni di seguito, sempre dedicata allo stesso Santo, è il tipo di comunicazione spirituale che si usa per chiedere una grazia o un’intercessione su una problematica molto seria, che affligge

. Per questo motivo, i fedeli scelgono accuratamente il Santo a cui recitare la novena, in segno di rispetto per la sensibilità che ha dimostrato il Santo durante la sua vita terrena.

Le novene sono preghiere molto intense, molto potenti.

I testi delle preghiere adibite a novene sono incentrati in maniera molto personale sul Santo a cui è dedicata, ricordandolo in vita, esplicando, così, il perché si stia chiedendo l’intercessione proprio a Lui.

Questo è un gesto che dimostra spropositata fiducia nelle qualità e nelle potenzialità del Santo, che Lo valorizza non solo in quanto Entità Divina in grado di esaudire un desiderio, ma anche come uomo o donna che ha vissuto, sulla propria pelle, i tormenti di un qualsiasi essere umano.

La novena delle rose per Santa Teresa, è considerata una delle più toccanti, intense e commoventi preghiere. È molto potente e viene usata per chiedere la benevola intercessione della Santa.

Le preghiere : cosa sono le novene

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *