A cosa serve un pistone idraulico

I pistoni idraulici sono una parte di un ampio sistema che unisce cilindri e pistoni, utile per fornire della forza di spostamento a un oggetto chiamato a eseguire, quindi, un’azione conseguente. Spesso il sistema di cilindro+pistone viene chiamato unicamente pistone idraulico su Soltecstore oppure cilindro idraulico, chiamando quindi l’intero sistema con una sola parte del suo nome. A seconda del funzionamento, della finalità e della sostanza inclusa al loro interno è possibile avere a che fare con i pistoni o cilindri idraulici (quelli che funzionano con un fluido), o i pistoni/cilindri pneumatici (all’interno dei quali è inclusa dell’aria).

Il loro utilizzo principale consiste nello svolgimento di un’azione meccanica che mira a un effetto secondario. Così i pistoni idraulici trovano un largo impiego nei sistemi frenanti di molti veicoli, tra cui automobili, motociclette e biciclette. La pressione del liquido al loro interno fa sì che il pistone idraulico attivi l’attrito della pastiglia frenante contro il disco del freno. Questo permette il corretto svolgimento dell’azione frenante. Ovviamente, più sarà alta la pressione del liquido all’interno del pistone, e più sarà efficace l’azione frenante.

Per riuscire meglio in questa impresa i pistoni idraulici vengono dotati di due estremità realizzate a modo di attacchi a occhielli. Questi sono utili per infilare i perni di collegamento ad altri organi meccanici utili per svolgere una determinata azione. Sebbene all’inizio possa sembrare diversamente, il funzionamento dei pistoni idraulici è alquanto semplice, in quanto si tratta di sistemi auto-influenzati. La velocità del loro funzionamento dipende dal diametro del tubo e dalla quantità di liquido inserito nello stesso, cosa che influenza la pressione del pistone stesso.

Tra gli altri usi dei pistoni idraulici occorre ricordarsi quello per la spaccalegna, ove la pressione del liquido serve per aumentare la potenza dei colpi dell’attrezzo sulla legna. Un discorso molto simile vale anche per quanto riguarda i pistoni idraulici chiamati a scavare nella terra. Altresì i pistoni idraulici trovano un ampio utilizzo nelle industrie meccaniche e quelle geologiche. Spesso sono degli strumenti di grandi dimensioni in grado di effettuare dei lavori meccanici abbastanza ampi.

Al giorno d’oggi esiste una vasta gamma di pistoni idraulici. In primis questi particolari oggetti vengono classificati in pistoni a singolo effetto e i pistoni a doppio effetto. Il pistone può essere a effetto qualora includa dei cilindri telescopici. Il pistone è a effetto tuffante se è dotato dei cilindri telescopici, o di quelli in tiro. Il cilindro a pistone tuffante può essere dotato o priva di una molla di riporto. I pistoni a doppio effetto, invece, possono includere cilindri rotativi, quelli differenziali, nonché i cilindri differenziali doppi.

I pistoni idraulici a effetto singolo si differenziano da quelli doppio effetto per il modo in cui entra il fluido. Difatti, nei pistoni a effetto singolo il fluido entra soltanto da un’estremità e provoca una pressione sufficiente per spingere fuori lo stelo. Questi sistemi possono venire controllati in una sola direzione. Il fluido viene introdotto nel meccanismo grazie a una pompa meccanica o a una elettrica: in entrambi i casi l’operazione è gestita dall’operatore. Perché il pistone idraulico torni nella sua posizione originaria il pistone si muove nel verso della forza di gravità. In altri casi il pistone viene respinto per via di una molla integrata nel sistema stesso. D’altro canto, i pistoni idraulici a doppio effetto possono muoversi in entrambi i versi, a seconda dei casi.

A cosa serve un pistone idraulico

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *